lunedì 28 settembre 2009

GRANDISSIMO MARCO!


Grandissimo MARCO! Nel week-end imolese è stato strepitoso in sella alla APRILIA RSV4, dimostrando che anche con moto e gomme mai provate prima, chi sa andare forte in moto, è in grado di farlo comunque.. Ieri ero presente sul circuito del Santerno per assistere alla terzultima gara di questa entusiasmante stagione 2009 del campionato per le maxi-moto derivate dalla serie e devo dire che il protagonista assoluto della giornata è stato senza ombra di dubbio il pilota romagnolo. Il dominio DUCATI e il conseguente balzo in avanti nella classifica mondiale di Nory Haga, ai danni di Ben Spies hanno acceso i cuori dei presenti. Ciò che però ha reso indimenticabile questa giornata e che ha letteralmente infiammato la "torcida imolese" è stata la bella impresa del riccioluto pilota (iridato 2008 con la Gilera 250 da GP) in sella alla Aprilia RSV4 che in gara 2 (in gara 1 era scivolato per eccesso di foga mentre occupava la quinta posizione..) è stato capace di mettersi dietro Max Biaggi, pilota di punta della Casa di Noale. Allego a questo post, l'articolo trovato su Bikeracing.it:
Era difficile, ma non impossibile, pronosticare un podio di Marco Simoncelli in Superbike. Al debutto assoluto con una 4 tempi, una Superbike, a Imola e nella categoria il Campione del Mondo 250cc in carica è stato autore di un week-end difficile da dimenticare culminato con il podio in Gara 2, conquistato davanti al compagno di squadra per l’occasione, Max Biaggi.
“Di un piazzamento nei primi 5 sarei stato contento, per cui immaginatevi salire sul podio!“, rivela Marco Simoncelli. “In Gara 2 mi sentivo molto bene, avevo un ritmo migliore rispetto alla prima corsa ed in più sono partito discretamente. Sono arrivato vicino al mio compagno di squadra, ad essere sincero non volevo passarlo in quell’occasione, ma ho frenato troppo forte e per non cadere mi sono buttato dentro la curva. E’ andata bene, anche se poi lui è andato lungo“.
Felice del podio, “Sic” adesso ripensa al Motomondiale e alla classe 250, dove tornerà a correre il prossimo fine settimana sul circuito di Estoril. “Sono davvero contento, non mi aspettavo questo podio. Davvero una bella esperienza correre qui in Superbike, mi è piaciuto ma adesso devo pensare a chiudere la stagione in 250“.

lunedì 21 settembre 2009

20/09/09 Uscita dei Cesena Bikers



















Ieri, domenica 20 settembre 2009 si è svolta un'altra, spettacolare uscita in moto alla quale il nostro gruppo ha preso parte. Questa volta l'iniziativa è partita dalla Concessionaria ROAR di Cesena che ha voluto coinvolgere i sui clienti (e non..), organizzando una bella uscita lungo quelli che sono alcuni dei passi più belli che si snodano tra la Romagna e la Toscana: i Mandrioli, la Consuma e il Muraglione. In tutto questo Cesena Bikers ha avuto un ruolo attivo, preparando, insieme ad Alessandro (impiegato della ROAR) quello che poi è stato l'itinerario definitivo. Il rendez-vous è avvenuto alle ore 09:00 davanti alla Concessionaria, dopo di che si è partiti alla volta del Passo del Carnaio. Qui purtoppo a causa del fango che per via delle abbondanti piogge dell'ultima settimana aveva invaso la carreggiata, abbiamo avuto l'unico inconveniente della giornata: la caduta di uno dei partecipanti. Fortunatamente i danni sia al pilota che alla moto sono stati marginali e quindi il gruppo ha potuto riprendere il giro. Arrivati in cima al Passo del Carnaio abbiamo fatto la prima, veloce sosta che ci ha permesso di bere un caffè caldo. Quando siamo partiti da Cesena, il sole ci ha accompagnato, incoraggiando la presenza di circa trenta partecipanti grazie soprattutto alla temperatura che risultava essere ottimale per una uscita in moto. Man mano che siamo saliti lungo il primo passo però le cose sono repentinamente cambiate: nuvoloni grigi e una temperatura decisamente più bassa l'hanno fatta da padroni sino a che non abbiamo iniziato la discesa sino ad arrivare Sampiero in Bagno. Da qui ci siamo spostati velocemente a Bagno di Romagna per imboccare il Passo dei Mandrioli. A differenza che sul passo precedente, qui abbiamo trovato cielo aperto e asfalto asciutto che ha permesso a quelli in testa al serpentone delle moto di aprire un po' il gas.. Come già detto il gruppo dei partecipanti era molto numeroso; la conseguenza in questi casi è che esso sia perciò caratterizzato da moto dalle peculiarità differenti così come da piloti dal "passo" diverso. Abbiamo quindi effettuato un'altra veloce sosta a Badia Pretaglia allo scopo di "ricompattarci" per poi ripartire tutti insieme alla volta di Soci, in Toscana. Passato il paesino toscano, dopo aver fatto il rabbocco al serbatoio delle nostre "cavalcature", ci siamo diretti a quello che era il "piatto forte" della giornata ossia il bellissimo passo toscano della Consuma. Veloce e ben asfaltato esso rappresenta ogni volta un vero piacere per chi lo percorre. Svalicata la Consuma una volta iniziata la discesa abbiamo svoltato a sinistra (invece di proseguire lungo il passo) per recarci a Valleombrosa dove abbiamo pranzato. Il percorso che ci ha portato sino al paesino, è asfaltato malissimo, ma risulta essere talmente bello in quanto totalmente immerso nel bosco che ogni suo difetto passa inevitabilmente in secondo piano rispetto a quanto offre in termini paesaggistici. Arrivati a Valleombrosa, abbiamo fatto un piccolo giro turistico, attraversando il paese in sella alle nostre moto per poi recarci al ristorante nel quale abbiamo consumato il nostro pranzo. Mentre eravamo a tavola che ci gustavamo la cucina toscana, la pioggia è arrivata rendendo viscido il manto stradale. Dopo pranzo, quando siamo risaliti in sella per raggiungere il Passo del Muraglione la pioggia era cessata, ma il manto stradale risultava essere particolarmente. Abbiamo quindi guidato tutti quanti con la massima attenzione lungo le strette, tortuose strade che ci hanno condotto sino a Pontassieve. Da li il trsferimento a Dicomano è stato veloce e senza problemi. A Dicomano siamo saliti lungo l'ultimo passo della giornata, il Muraglione, allo scopo di essere finalmente ricondotti in Romagna. Sin dalle prime curve è arrivata di nuovo la pioggia che con scrosci più o meno violenti ci ha accompagnato per tutto il percorso, abbandonandoci nei pressi di Dovadola (quando oramai eravamo a destinazione..). A questo punto stanchi per l'uscita siamo tornati a casa dopo aver passato una bella giornata insieme, come sempre all'insegna della nostra passione comune per la motocicletta. Concludo come sempre salutando e ringraziando tutti coloro che hanno partecipato all'uscita, rendendola bella e ben riuscita. Rinnovo a tutti quanti l'appuntamento alla prossima occasione, alla quale, di certo, Cesena Bikers non mancherà!

venerdì 18 settembre 2009

Addio ai guardrail assassini..

















Il blog Cesena Bikers, non è mai stato indifferente al tema della pericolosità dei GUARDRAIL che costeggiano le nostre strade. Le barriere, tanto utili al contenimento delle automobili in caso di sbandata e quindi di uscita di strada, nella loro configurazione attuale (la data della loro progettazione si perde ormai nella notte dei tempi..), si dimostrano invece delle vere e proprie ghigliottine per i malcapitati motociclisti che in caso di caduta abbiano la sventura di finirci contro.. Dopo svariate manifestazioni di protesta; dopo che in rete e sulle riviste specializzate se ne è tanto parlato, finalmente sembra che qualcosa stia cambiando. Pubblico qui di seguito un articolo comparso su la Republica.it dove viene descritto quale potrebe essere il guardrail del futuro, che potrbbe salvare la vita a tanti centauri:
Colpo di scena, dopo mille polemiche e violente proteste dei motociclisti l'Anas dice addio ai guardrail assassini che tante vittime hanno mietuto fra i motociclisti. La nuova barriera di protezione stradale ha un nome che è tutto un programma: "ANAS H2 Bordo Laterale - SM", dove SM sta proprio per "salva motociclisti". Una barriera sofisticata ma semplice da produrre, al punto che potrà essere fabbricata senza problemi da tutti i costruttori che abbiano le attrezzature certificate in Qualità EN ISO 9001 o 9002. Quindi la sua diffusione dovrebbe diventare a breve molto capillare perché oltre alla semplicità costruttiva i progettisti (Centro Sperimentale di Cesano dell'Unità Ricerca ed Innovazione dell'Anas, diretto dall'ingegner Eleonora Cesolini) giurano che sia anche meno costosa da produrre. "L'installazione delle nuove barriere - spiega infatti il Presidente dell'Anas Pietro Ciucci - potrà avvenire progressivamente sulla nostra rete". Vedremo. Per ora si sa che nei crash test (oltre a quelli prescritti dalle norme vigenti, anche su manichini antropomorfi dotati di sensori per la protezione dei motociclisti, che negli ultimi anni hanno registrato un aumento di feriti e morti dovuti all'urto sulle barriere tradizionali in acciaio) ha dato risultati straordinari. "Si è pensato - spiegano infatti i tecnici dell'Anas - al contenimento dello spostamento che la barriera subisce in seguito all'urto, per ridurre lo spazio necessario al suo funzionamento. Le barriere di sicurezza attualmente disponibili sul mercato, infatti, richiedono uno spazio a margine della carreggiata costoso o non sempre disponibile, come nel caso delle strade non ammodernate, che può costituire il presupposto per protezioni inadatte ad urti al di sopra di una certa velocità. A questo aspetto si aggiunga una differenziazione per la sicurezza totale di tutti gli utenti della strada; si pensi, ad esempio, agli effetti di barriere a paletti separati sui motociclisti".
Ora che il progetto c'è e che lo stesso ha dato risultati lusinghieri, dimostrando che con uno sforzo equo la situazione della sicurezza sull nostre strade può essere notevolmente migliorata, attendiamo il riscontro da parte di chi guida il nostro Paese a rendere concreto questo "sogno".. Una volta tanto ci piacerebbe se qualcuno pensasse a noi motociclisti come regolari utenti della strada da tutelare al pari di tutti gli altri e non unicamente come "polli da spennare" attraverso le mille tasse da pagare per l'aquisto della moto, la tassa di proprietà sulla stessa, costi del carburante sempre crescente, ecc. ecc. ecc.. Restiamo in attesa..
Fonte:
Per saperne di più:

lunedì 14 settembre 2009

13/09/09 Uscita dei Cesena Bikers


Ieri, domenica 13 settembre 2009 si è tenuta un'altra bellissima uscita dei Cesena Bikers. I numeri di questo "motogiro" parlano da soli: 350 km, 6 passi, una bella compagnia per quella che è stata una delle nostre ucite migliori di questa MOTOSTAGIONE 2009.. Questa volta abbiamo deciso di andare a percorrere i passi a cavallo tra l'Emilia e la Toscana invece dei "nostri" soliti valichi romagnoli. I passi di Futa e Raticosa a causa della loro distanza da Cesena, sono per noi ovviamente più scomodi da raggiungere di quanto non lo possano essere i Mandrioli o la Calla (solo per fare qualche esempio..). E' per questo motivo che nell'arco della stagione in corso siamo andati da quelle solo due volte (ieri compreso..). Il fatto di frequentare quei passi così raramente rende, nel nostro immaginario, ogni "motogiro" ad essi destinato come "l'uscita da non perdere"! E' nostra consuetudine consolidata porre il rendez-vous di ogni uscita in moto domenicale presso la Pasticceria Olivi di Cesena e anche in questa occasione abbiamo rispettato la nostra "storica" tradizione. Appena tutti si sono presentati, il gruppo composto questa volta da dieci moto, ha imboccato la A14. Siamo usciti al casello di Faenza, dove ad attenderci c'erano le velocissime Matilde e Paola che ci hanno fatto da apripista verso quelli che sono i "loro passi". La nostra prima meta è stata il bellissimo e tecnico Passo della Colla, al quale è seguito quello della Sambuca. Quest'ultimo mi è piaciuto in maniera particolare essendo un toboga talmente stretto e tecnico da fare apparire i Mandrioli una strada veloce! Qui il gruppo che alla Colla si era sgranato è invece rimasto compatto e le dodici moto lo hanno percorso tutte insieme a distanza ravvicinata: senza dubbio il colpo d'occhio regalato dalla "squadra" deve essere stato particolarmente d'effetto! Una volta finito il Passo della Sambuca, abbiamo fatto tappa a Fiorenzuola per riempire i serbatoi delle nostre cavalcature per poi tornare in sella alla volta della Futa, seguita dalla Raticosa. Allo Chalet in cima a questo passo è stato consumato un veloce pasto. In breve siamo risaliti in sella per poi fare retrofront lungo un tratto della Futa al fine di poter scendere nuovamente a Fiorenzuola in modo da andare a percorrere il Passo del Giogo. Finito anche questo, il gruppo si è poi trasferito sino a Dicomano per lanciarsi nell'ultima fatica prima del ritorno a casa: il Passo del Muraglione. Alle 16:30 circa i dieci partiti al mattino da Cesena vi hanno fatto ritorno. Per coronare questa bella giornata trascorsa insieme all'insegna dell'amicizia e della nostra grande passione per la motocicletta, abbiamo infine deciso di fermarci al Chioschino dei giardini Savelli di Cesena per brindare tutti insieme e per scambiarci le ultime battute e impressioni in merito alla bella avventura vissuta! Come da prassi consolidata, voglio chiudere questo post ringraziando tutti i partecipanti: Matilde, Paola, Nazario, Matteo, Luca, Daniele, Gianni, Igor, Max, Terzo, Daniele grazie di tutto cuore per aver reso questa giornata veramente indimenticabile! Sempre in tema di "tradizioni" da rispettare non mi resta che aggiungere: alla prossima ragazzi!

AAA: uscita del 20 settembre 2009





















Per domenica 20 settembre 2009, la concessionaria ROAR di Cesena organizza una spettacolare uscita in moto. Il percorso scelto per l'evento sarà il seguente: incontro ore 09:00 davanti alla Concessionaria (in via Madonna dell Schioppo), la prima tappa sarà il Passo del Carnaio e a seguire quello dei Mandrioli. Scesi a Soci: caffè e foto e poi di nuovo in sella verso il Passo della Consuma dove ci si fermerà a pranzo a Valleombrosa. Per finire si percorrerà il Passo del Muraglione. L'evento è aperto a tutte le motociclette, Triumph e non.. Venite soli o "zavorrati", l'importante è partecipare numerosi a questo bel motogiro.. Non mancate!
Ovviamente il team Cesena Bikers farà parte di questa compgania!
Per prenotazione e info. i numeri di tel. sono sulla locandina.

martedì 8 settembre 2009

14 giugno 2009.. Valentino Rossi nella leggenda!

video
Per una scelta precisa, su Cesena Bikers non ho mai pubblicato materiale inerente a piloti attualmente in attività. A parte delle citazioni in qualche post, in via del tutto occasionale, su Cesena Bikers ho sempre e solo scritto di piloti e moto degli anni sessanta, settanta, ottanta e primi novanta. Ieri un mio caro amico (grazie Ivo!!) ha però postato questo video sulla bacheca del suo account di FB. Dandogli una occhiata ho visto che effettivamente si tratta di un bel video: la musica inserita che fa da sottofondo alla telecronca "accorata" di Guido Meda e di Loris Reggiani, unita alla spettacolarità del duello che ha visto protagosnisti Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, in occasione del GP di Spagna 2009 rendono il filmato estremamente "adrenalinico". Faccio perciò uno "strappo alla regola" postando questo scorcio della gara avvenuta il 14 giugno 2009 sul tracciato iberico di Montmelò. Aggiungo infine, a puro titolo di considerazione personale (e quindi opinabilissima..) che oggi la Moto GP ci offre talmente poche occasioni di vedere dei bei duelli all'arma bianca tra i piloti, che quando capita l'occasione di vederene uno (e in questo caso di poterlo rivedere..), non dobbiamo farcela scappare!

AAA: uscita del 13 settembre 2009


Per domenica 13/09/2009 è in programma una nuova uscita dei Cesena Bikers. Il "motogiro" che abbiamo organizzato si snoderà attraverso i passi di: Colla, Sambuca, Giogo e Raticosa. Per noi Cesena Bikers si tratta della seconda (e quasi certamente ultima per il 2009..) uscita verso questi passi a cavallo tra la Romagna, l'Emilia e la Toscana. Dalle prossime uscite si tornerà infatti a percorrere i nostri passi tra Romagna, Toscana e Marche. Questo deve quindi rappresentare un motivo in più per partecipare all'appuntamento. Come sempre il ritrovo è previsto alla Pasticceria Olivi, in via Madonna dello Schioppo a Cesena. Ci si incontra alle ore 09:00 (in questa occasione si chiede la massima puntualità da parte di tutti, dato che i Km da percorre non sono pochi e le giornate vanno inesorabilmente accorciandosi..), in modo da potere essere a Imola entro le 09:45 dove, ci attenderà la mitica Matilde Grandi, nostra apripista ufficiale, lungo quelli che sono i "suoi passi". Ovviamente pranzeremo fuori. Il ritorno è previsto per il pomeriggio. L'iniziativa, come di consueto è aperta a tutti, quindi cercate di non mancare!

lunedì 7 settembre 2009

06/09/09 Uscita dei Cesena Bikers

Ieri, domenica 06 settembre 2009, i Cesena Bikers hanno partecipato alla Motoabbuffata 2009 che si è tenuta come di consueto ad Alfero (FC). Avevo già riportato sul blog che questo raduno era in programma per domenica 30 agosto ma a causa del maltempo è dovuto slittare di una settimana. Detto questo, viene quindi naturale intuire che il numero dei partecipanti è stato molto più basso di quanto sarebbe potuto esserlo se tutto fosse filato liscio domenica scorsa: la concomitanza col GP di San Marino disputato sul tracciato del Santa Monica a Misano Adriatico; la Mostra Scambio di Gambettola; il Raduno per Vespe e Lambrette a Cervia; un altro motoraduno a Bivio Montegelli, hanno "rubato" molti potenziali partecipati alla Motoabbuffata 2009. Il tempo ieri è stato più che clemente, regalandoci una giornata fresca (a tratti era quasi freddino..), ma soleggiata, perfetta per fare un bel giro in moto in compagnia, senza pretese "agonistiche". Come di consueto, dopo l'iscrizione gli organizzatori hanno dato il via al "motogiro", facendoci andare da Alfero sino alle Balze dove abbiamo consumato un aperitivo e poi su fino al monte Fumaiolo, per ridiscendere infine sino al punto da cui eravamo partiti. Il raduno, sebbene non abbia visto un numero elevato di partecipanti (60-70 al massimo..) è comunque stato ben organizzato; il cibo servito allo stand era buono e lo staff ha pensato bene di installare un maxi-schermo con videoproiettore per permetterci la visone della Moto GP. Dopo il pranzo, c'è stata una bella estrazione di premi, con in palio "cestini" pieni di specialità gastronomiche. Non sono mancati i giochi di forza e abilità. Tutto quanto da me elencato si puo' riassumere dicendo che è stata una bella domenica passata in amicizia e compagnia. Concludo, ringraziando i Cesena Bikers che si sono uniti a me in questa giornata: Nazario Guiduzzi, Davide "Maso" Masini, Orietta Galassi, Enrico Doddi e ancora: Busni e la simpaticissima Paola. Come sempre: alla prossima ragazzi!!!

giovedì 3 settembre 2009

MOTOABBUFFATA 2009 (2)





















A causa del maltempo che domenica scorsa ha imperversato, la MOTOABBUFFATA 2009 non si è svolta. La manifestazione è stata infatti rimandata a questa domenica (06/09). Ragazzi, non perdetela!!! Per noi Cesena Bikers gli orari restano invariati: ritrovo ore 09:00 presso la pasticceria Olivi, in via Madonna dello Schioppo a Cesena.

mercoledì 2 settembre 2009

TUTTA COLPA DI QUEL BACIO, DI DEBORAH MCLOWLIN ALIAS BARBARA BILLI -TEMPESTA-


Barbara Billi, motociclista imolese amica di Cesena Bikers, ha visto pubblicare il romanzo da lei scritto: TUTTA COLPA DI QUEL BACIO, DI DEBORAH MCLOWLIN ALIAS BARBARA BILLI -TEMPESTA-.
Ecco le info: LO POTETE TROVARE IN VENDITA SUL WEB ANDANDO SUL SITO: http://www.altromondoeditore.com/ OPPURE SI PUO' ORDINARE IN TUTTE LE LIBRERIE, (AL PREZZO DI 10 EURO). Il libro racconta la STORIA D'AMORE (vera!!) e le AVVENTURE DI DUE MOTOCICLISTI NOSTRANI!! LO PSEUDONIMO?? IL PERCHE' LO SI CAPISCE DOPO POCHE RIGHE..
Ragazzi non fatevelo scappare!!